Led On Line
Presentazione - About us
Novita' - What's new
E-Journals
E-books
Lededizioni Home Page Ricerca - Search
Catalogo - Catalogue
Per contattarci - Contacts
Per gli Autori - For the Authors
Statistiche - Statistics
Cookie Policy
Privacy Policy

Call for papers: Vol. 18 (2019) No 2

Remapping the literary canon through listening practices means giving the aural dimension of poetry, prose, or simply language a fascinating chance to match the wonders of visual representation. Fiction and storytelling are actually strongly based in the universe of sounds and often involve something very similar to acousmatics, sound design, soundmarks, and sound icons. As a matter of fact, every single page is a soundscape, whether the sounds it contains be realistic, symbolic, or imaginary.
This issue will collect essays which – by focusing on sounds, noises, voices, music, and silences as they appear in literature (including song lyrics), and with reference to the existing critical and scientific works in the multifaceted field of soundscape studies – reflect on the sonic construction of texts and acoustically deconstruct them.
Issues concerning memory, ethnicity, class, religion, and gender are welcomed, together with translation studies, cultural studies, and intermodal studies. However, any idea will be eagerly evaluated. 

Authors wishing to propose a paper for this special issue should register on the journal web site  and upload their papers preferably in English, no later than July 15th,  2019.
See Information for Authors 

Only papers which fully comply with the requirements in the “Guidelines” and in the “Authors’ Statement” (the latter's point 1.a in particular) will be accepted for the double-blind peer review process.

________________________________________

Rimappare il canone letterario mediante pratiche di ascolto significa offrire alla dimensione orale della poesia, della prosa o semplicemente del linguaggio l’affascinante opportunità di eguagliare le meraviglie della rappresentazione visiva. Narrazioni e racconti sono in verità fortemente radicati nell’universo dei suoni e spesso implicano qualcosa di assai simile all’acusmatica, al sound design, ai marcatori sonori e alle icone sonore. In realtà ogni singola pagina è un paesaggio sonoro, indipendentemente dal fatto che i suoni che lo compongono siano realistici, simbolici, o immaginari.
Questo numero della rivista raccoglierà saggi che – focalizzandosi su suoni, rumori, voci, musica e silenzi così come appaiono in letteratura (inclusi i testi delle canzoni) e con riferimento alle opere critiche e scientifiche esistenti nel multiforme ambito dei soundscape studies – riflettano sulla costruzione sonora dei testi e li decostruiscano acusticamente.
Tematiche concernenti la memoria, l’etnicità, la classe, la religione, e il genere sono le benvenute, insieme agli studi sulla traduzione, agli studi culturali e agli studi intermodali. Tuttavia, valuteremo con interesse ogni idea che ci verrà proposta.

Si invitano gli autori che desiderano sottoporre i propri contributi, preferibilmente in inglese, a registrarsi sul sito della Rivista e a caricarli entro e non oltre il 15 luglio 2019.
Vd. Information for Authors 

Solo gli articoli che saranno caricati nel sito secondo quanto richiesto dalle “Linee guida per gli Autori” e dalla “Dichiarazione degli Autori” (si veda in particolare il punto 1.a di quest'ultima) saranno avviati al processo di referaggio “double-blind”.