POSCRITTO A GIORGIO BASSANI
Saggi in memoria del decimo anniversario della morte


[Postscriptum: Critical Essays on Giorgio Bassani
in Memory of the Tenth Anniversary of his Death]

A cura di Roberta Antognini e Rodica Diaconescu Blumenfeld

ISBN 978-88-7916-510-5 - 15,5 x 22 cm - 2012


pp. 672 – € 63,00

Prezzo on line: € 53,55
Sconto 15%

Acquisto il volume


 


A poco più di un decennio dalla scomparsa il 13 aprile 2000, questa raccolta di saggi rappresenta un omaggio a Giorgio Bassani secondo un’ottica inedita. Poscritto a Giorgio Bassani, infatti, intende soprattutto celebrare il legame del grande scrittore ferrarese con gli Stati Uniti, mantenuto vivo grazie alle sue visite nelle università americane negli anni ‘70. Il volume, che si avvale del patrocinio della Fondazione Bassani, mette a confronto l’apporto della migliore critica italiana con quella di oltre Atlantico, in questo riconoscendo il recente importante contributo della critica ‘americana’ agli studi bassaniani. L’antologia raccoglie ventisette interventi in italiano e in inglese sui multiformi aspetti dell’impegno intellettuale di Bassani – narratore, poeta, critico d’arte, ambientalista, sceneggiatore – e si inaugura con una intervista alla figlia dello scrittore, Paola Bassani, e con una memoria di Dacia Maraini e di Alain Elkann, personali riflessioni sul Bassani vivente. Di argomento americano è anche l’appendice finale che contiene un’intervista inedita di Bassani rilasciata all’Istituto Italiano di Cultura di New York nel 1966, gli originali di due lettere inedite scritte nel 1976, di cui una dall’Università dell’Indiana, alcune fotografie inedite, e la prima traduzione in inglese del racconto Il concerto, apparso nella raccolta giovanile Una città di pianura, pubblicata con lo pseudonimo Giacomo Marchi.

Curatrici del volume sono Roberta Antognini e Rodica Diaconescu Blumenfeld, docenti di lingua e letteratura italiana nel Dipartimento di Italiano del Vassar College nello Stato di New York.

A little more than a decade after his death on April 13th 2000, this collection of essays represents an homage to Giorgio Bassani from an original perspective. Postscriptum is meant to celebrate above all the bond of the great Ferrarese writer with the United States, affirmed by his visits to American universities in the 70’s. Under the aegis of the Fondazione Bassani, this volume places in juxtaposition the best Italian criticism with that from across the Atlantic, and, in so doing, recognizes the recent important contributions of ‘American’ criticism to Bassani studies. The anthology gathers together 27 pieces in Italian and English on the diverse aspects of Bassani’s intellectual commitments — as narrator, poet, art critic, environmentalist, screenwriter. It opens with an interview with the writer’s daughter, Paola Bassani, and with memoirs by Dacia Maraini and Alain Elkann, personal reflections on the living Bassani. Also of American origin are the materials of the closing appendix, published here for the first time: an interview given by Bassani at the Istituto di Cultura di New York in 1966, original letters from Indiana University and from Rome in 1976, several photographs, and the first English translation of the story Il concerto from the early collection Una città di pianura, which appeared under the pseudonym Giacomo Marchi.

The editors of this work are Roberta Antognini and Rodica Diaconescu Blumenfeld, professors of Italian language and literature in the Italian Department at Vassar College in the state of New York.

 


Per leggere o scaricare il file cliccare sul sommario

pdf

Premessa delle curatrici

1.
Per un memoir su mio padre. Intervista a Paola Bassani

2.
Dacia Maraini - Ricordo di Bassani

3.
Alain Elkann - Giorgio Bassani

                                                                                                                                             
4.
Valerio Cappozzo - Incontri indiani. Lettere inedite di Giorgio Bassani

5.
Nancy Harrowitz - Remembering as a Way to Forget: Giorgio Bassani and Holocaust Commemoration

6.
Andrew Bush - Bare Life on Via Mazzini

7.
Anna Dolfi - Bassani, la storia,  il testo, e l’«effet de réel»

                                            
8.
Antonello Perli - Alle origini di un romanzo. Gli incunaboli delle prime storie ferraresi

9.
Valter Leonardo Puccetti - L’aprosdóketon nel racconto bassaniano

                                                                                                                                                              
10.
Francesco Bausi - In fondo al corridoio. Il tutto e le parti nel Romanzo di Ferrara

11.
Lucienne Kroha - In the Aftermath: Modalities of Memory in Il romanzo di Ferrara

12.
Micaela Rinaldi - L’«antico volto materno della mia città». Il paesaggio letterario ferrarese nella poetica di Giorgio Bassani

13.
Francesco Longo - Lettura retorica del Giardino dei Finzi-Contini di Giorgio Bassani

14.
Claudio Cazzola - Kore l’oscura. (In)seguendo Micòl

                                                                                              
15.
Roberta Antognini - Bassani lettore di Petrarca? Spunti di poetica petrarchesca nel Giardino dei Finzi-Contini

16.
Sergio Parussa - Waiting for the Past and Nostalgia for the Future: Memory, Judaism, and Writing in Il giardino dei Finzi-Contini

17.
James T. Chiampi - Il giardino dei Finzi-Contini: Giorgio Bassani’s Enchanted Ghetto

18.
Tim Parks - Controllo e negazione. L’allarmante modernità dei Finzi-Contini

19.
Rodica Diaconescu Blumenfeld - The Futility of Recollection: Taxonomy, Temporality, and Tomb Goods in Il giardino dei Finzi-Contini

                                                                                                    
20.
Martin Rueff - «Alas Poor Emily». Bassani poeta

21.
Cristina M. Bettin - Transitional Identities: the Other in the Works of Giorgio Bassani


22.
Piero Pieri - Un poeta è sempre in esilio. L’ebraicità di Bassani alla luce della tradizione letteraria

                                                                                                                                                       
23.
Giulia Dell’Aquila - Lettere d’amore smarrite. Giorgio Bassani e il Novecento dimenticato

                                                                                                                                              
24.
Gianni Venturi - Le tecniche del vedere nell’opera di Giorgio Bassani

25.
Áine O’Healy - Vittorio De Sica in The Garden of the Finzi-Continis: Notes from an American Classroom

26.
Cristina Della Coletta - «Se questo matrimonio ... s’ha da fare»: Gli occhiali d’oro and the Dynamics of the Encouter between Fiction and Film

27.  
William Van Watson - Adaptation as Heterocentralization: Giuliano Montaldo’s Film Version of Bassani’s Gli occhiali d’oro

28.  
Cristiano Spila - Bassani testimone civile e scrittore ambientalista. L’esperienza di Italia Nostra

29.  
Maurizio Del Ministro - La conoscenza e la diversità nell’opera di Bassani

30.  
Gail Holst-Warhaft - Lamenting the Lost City


                                                                                              
APPENDICE

Intervista inedita a Giorgio Bassani (Istituto Italiano di Cultura di New York in cooperazione con la Radio Italiana, 1966)

Due lettere ‘americane’ inedite: a Edoardo Lèbano (Professor emeritus of Italian, Dept. of French and Italian, Indiana University) del 20 maggio 1976; a Bruna Lanaro (segretaria di Bassani a Italia Nostra) del 21 marzo 1976


Sette fotografie inedite di Bassani

A Concert
Traduzione dall’italiano di Kate Zambon