cover

Gianluca Mainino

STUDI SUL CAPUT XXI
DELLA
LEX RUBRIA DE GALLIA CISALPINA

___

ISBN 978-88-7916-615-7

pp. 150 — € 24,00

La copia a stampa è acquistabile via Internet a € 20,40

( Sconto 15%  -  Risparmio € 3,60)

Acquisto il volume

________

«Lex Rubria de Gallia Cisalpina» è il nome attribuito a un’epigrafe bronzea, di circa cm 54 x cm 72 e del peso di poco superiore a kg 13, che venne rinvenuta nel piacentino a Veleia nell’aprile del 1760 ed è attualmente conservata in una sala del Museo Archeologico di Parma. Il frammento, giunto fino a noi grazie a questa scoperta, costituisce però solo una parte della legge in questione e riporta unicamente il testo integrale di tre capitoli più quello parziale di altri due. Si tratta di una legge pubblica romana di età tardorepubblicana recante una serie di disposizioni normative destinate a trovare applicazione in una vasta regione geografica indicata come Gallia Cisalpina. Oggetto di questo volume è l’esame di uno dei capitoli pervenutici della legge, il caput XXI, dedicato al regime giuridico della tutela del creditore di una somma determinata di denaro e ai connessi aspetti processuali.

Gianluca Mainino è ricercatore confermato di diritto romano presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Pavia, dove dal 2006 tiene per affidamento l’insegnamento di Public speaking e oratoria classica nell’ambito del corso di laurea di Comunicazione Innovazione Multimedialità.

________

Il testo è di 150 pagine ed è contenuto in un unico file PDF
Per leggerlo o scaricarlo cliccare sull’Indice sottostante


Premessa

_______

I.
IL DOCUMENTO EPIGRAFICO: STORIA, TESTO DEL CAPUT XXI E TRADUZIONE IN LINGUA ITALIANA

1. Ritrovamento e fortuna dell’epigrafe, le edizioni moderne e la principale letteratura giuridica - 2. Denominazione, qualificazione e datazione della Lex - 3. Il contenuto generale del frammento di Lex - 4. Testo del caput XXI e traduzione in lingua italiana - 4.1. Nota critica - 4.2. Testo latino del caput XXI - 4.3. Traduzione italiana del caput XXI - 5. Indices rerum notabilium atque notarum ad Legem Rubriam de Gallia Cisalpina pertinentium - 5.1. Index rerum notabilium ad L.R.D.G.C. pertinentium - 5.2. Index notarum ad L.R.D.G.C. pertinentium

_______

II.
IL CAPUT XXI DELLA LEX E IL PARTICOLARE REGIME LOCALE DEL PROCESSO PRIVATO IN MATERIA DI CERTA CREDITA PECUNIA

1. Considerazione metodologica - 2. Sull’affidabilità del frammento di Lex - 3. La struttura del testo: proposta esegetica di una quadripartizione del caput XXI - 4. I singoli elementi della quadripartizione - 4.1. La Pars Prima: XXI, 2-4 - 4.2. La Pars Secunda: XXI, 4-14 - 4.3. La Pars Tertia: XXI, 14-21 - 4.4. La Pars Quarta: XXI, 21-24

_______

III.
I RAPPORTI FRA CONFESSIO IN IURE E INDEFENSIO NEL CAPUT XXI DELLA LEX: PROBLEMI, SOLUZIONI, PROSPETTIVE

1. Gli effetti della confessio certae pecuniae nel processo formulare - 2. Spunti in favore dell’esistenza di un’actio confessi - 3. La situazione processuale prevista per la richiesta della ductio nei confronti del confessus - 4. Il problema del significato del sintagma «in iure non respondere» e della sua autonomia rispetto alle altre fattispecie di indefensio enunciate dalla Lex - 5. Spunti per una possibile interpretazione del sintagma «in iure non respondere» come «mancata comparizione in giudizio» nell’ambito del processo formulare - 5.1. Fonti giuridiche - 5.2. Fonti letterarie - 6. Il significato del sintagma «in iure non respondere» nell’ambito di un processo esclusivamente di tipo formulare: limiti e prospettive


_______

IV.
RICONSIDERAZIONI SULLA NATURA DELLA LEX E NUOVI SPUNTI ESEGETICI PER UN DIVERSO SIGNIFICATO DEL SINTAGMA «IN IURE NON RESPONDERE»

1. Una questione preliminare - 2. Riconsiderazioni sulla natura della Lex - 3. Nuovi spunti esegetici per un diverso significato del sintagma «in iure non respondere»

_______

Conclusioni

_______

Indice delle fonti - Indice degli autori