Johann Drumbl *

Traduzione e scrittura

ISBN 88-7916-204-7
On line da Maggio 2003 – Disponibile anche in versione a stampa dal mese di Giugno 2003

pp. 146 — € 24,00
La copia a stampa è acquistabile via Internet a € 20,40 
( Sconto 15%)
Acquisto il volume

Heidegger ha osservato che "ogni tradurre deve essere un'interpretazione. Al tempo stesso però vale anche il contrario: ogni interpretazione e tutto ciò che è al suo servizio è un tradurre". I limiti dell'interpretazione sono pertanto anche i limiti della traduzione e viceversa. Muovendo da questo assunto, il libro propone una scelta di saggi sul tradurre con esemplificazioni attraverso l'analisi di testi di Goethe, Rilke, Walther von der Vogelweide, Mörike, Musil, Handke, Umberto Eco e Daniele Del Giudice. Oltrepassando i confini tra lingue e generi letterari queste ricerche convergono verso una "critica della traduzione" d'impronta ermeneutica che riflette pure il pensiero messianico di Benjamin, il cui saggio "Il compito del traduttore" occupa un posto centrale del volume. Nata tra vincoli imprevedibili e le scelte tra soluzioni imperfette, la traduzione assume una valenza simbolica in sintonia con l'assunto di Giovanni Battista Vico di situare la ricerca della verità "tra le tortuosità e le incertezze della vita pratica".

Johann Drumbl, docente di Lingua tedesca presso la Facoltà di Scienze della formazione della Libera Università di Bolzano, ha insegnato per molti anni Lingua e letteratura tedesca e Lingua tedesca presso varie università italiane. Si occupa di ermeneutica letteraria, letteratura tedesca medievale e moderna, plurilinguismo e problemi di didattica linguistica. Fra le sue pubblicazioni: Quem quaeritis. Teatro sacro dell'alto medioevo, Roma 1981; Fremde Texte, Milano 1986; Il Teatro medievale, Bologna 1989; Das Sprachenportal, Merano 2002.


Il testo è di 146 pagine ed è suddiviso in dodici files PDF
Per leggere o scaricare i files cliccare sui titoli sottostanti


Frontespizio e Premessa – p. 7

1. Intertestualità e comprensione – p. 11

2. La cultura che unisce e che separa – p. 17

3. L’idea di traduzione in Benjamin – p. 29

4. Testo e contesto nel minnesang – p. 41
1. Ir sult sprechen willekomen (p. 41) – 2 Ich bin iemer ander (p. 53) – 3. Ir reinen wîp, ir werden man (p. 61)

5. Due poesie di Goethe – p. 75
1. Parla Suleika (p. 75) – 2. Dornburg, September 1828 (p. 79)

6. Un verso di Mörike – p. 83

7. Leggere Musil – p. 101

8. Lectio difficilior – p. 113

9. Il margine delle parole – p. 125

10. Viaggio, narrazione e forma – p. 131

Riferimenti bibliografici – p. 145