cover

Mariangela Ravizza

PONTEFICI E VESTALI
NELLA ROMA REPUBBLICANA

_______

ISBN 978-88-7916-946-2

pp. 272 - 2020


 


________

Il volume inquadra il potere punitivo del Pontefice Massimo nei confronti dei sacerdoti di Roma antica analizzando, in maniera specifica, il rapporto tra la massima autorità religiosa romana e le vergini Vestali. Com'è noto, tali sacerdotesse ebbero un ruolo fortemente carismatico nell'organizzazione socio-politica di Roma per tutta l'esperienza del paganesimo. Il lavoro ricostruisce la singolare peculiarità della loro cooptazione, le funzioni religiose e civili, i privilegi per poi analizzare, dal punto di vista sostanziale e processuale, le drammatiche conseguenze del reato d'incestum nel quale esse potevano incorrere. La punizione di tale crimen, consistente nell'essere sepolte vive, era di esclusiva pertinenza del Pontefice Massimo, ma subì col tempo una trasformazione profonda che portò per vari versi ad infrangere il monopolio pontificale. La figura della Vestale e il suo particolare status vengono quindi inquadrati nell'ambito della condizione della donna romana e dei costumi caratterizzanti tale società, guardando infine ai rapporti tra le sacerdotesse e il potere politico e alle trasformazioni che caratterizzeranno tale figura in epoca imperiale.

Mariangela Ravizza è studiosa di Diritto Romano e insegna Storia della Costituzione Romana all’Università degli Studi di Firenze. È socia dell’Accademia Romanistica Costantiniana e della Società Italiana di Storia del Diritto. I suoi interessi di ricerca vertono soprattutto sul diritto penale romano nel cui ambito ha pubblicato numerosi saggi. Tra i più recenti, Il senatusconsultum ultimum: un provvedimento senatorio tra opportunità politica e legittimità costituzionale e Sui poteri giurisdizionali del praefectus annonae in età del principato.

________

Il testo è contenuto in un unico file PDF
Per leggerlo o scaricarlo cliccare sull’Indice sottostante

_______


I.
Il pontefice massimo e gli altri sacerdoti nella Roma delle origini. Il ruolo delle Vestali

1.1. Rex, religio, sacerdoti. Alcune considerazioni preliminari – 1.2. Caratteri e funzioni dell’ordo sacerdotum – 1.3. Un repertorio dei conflitti interni ed esterni al collegio pontificale – 1.3.1. Un primo esame del fondamento dei provvedimenti punitivi adottati dal pontefice massimo – .3.2. … e della loro natura giuridica – 1.4. Le Vergini Vestali – 1.4.1. L’ingresso al sacerdozio: la captio – 1.4.2. I privilegi delle sacerdotesse – 1.4.3. I doveri delle virgines


II.
I cosiddetti «processi» alle Vestali nella prima repubblica

2.1. La concatenazione tra eventi funesti ed empietà dei comportamenti delle Vestali. Una rassegna di casi – 2.1.1. I prodigia – 2.1.2. La testimonianza dello schiavo: correo o semplice delatore – 2.1.3. L’obbligo di sacris abstinere – 2.2. La sepoltura: pena o procuratio prodigi? – 2.3. Il ricorso al sacrificio umano – 2.4. Il fondamento del potere punitivo del pontefice massimo – 2.5. La natura giuridica del rapporto fra il pontefice massimo e le Vestali


III.
Il ruolo delle Vestali nella tarda repubblica
Riflessi processuali

3.1. La donna romana e il suo status – 3.2. La forza disgregante dei culti orientali – 3.3. Per una storia dei rapporti delle Vestali con il potere politico – 3.3.1. Primi segni di laicità dei processi celebrati contro le sacerdotesse: il reato d’incesto di Licinia, Marcia, Emilia – 3.3.2. Il tribunale laico del processo di Catilina e Fabia, Crasso e Licinia – 3.3.3. Clodio e lo scandalo della Bona Dea – 3.4. La nuova immagine delle Vestali alla fine del II secolo a.C. – 3.5. Uno sguardo sull’Impero: le Vestali al tempo dei principi pagani


_______

Indice delle fonti

Indice degli autori