TRADURRE DALLO SPAGNOLO
Giornata di studio e confronto


28 febbraio 2003
Biblioteca della Sezione di Iberistica Dipartimento di Scienze del Linguaggio e Letterature Straniere Comparate
Facoltā di Lettere e Filosofia dell'Universitā di Milano

ISBN 88-7916-236-5

Disponibile anche in versione a stampa da Settembre 2003

pp. 62 — € 18,00

La copia a stampa è acquistabile via Internet a € 15,30 
( Sconto 15%  -  Risparmio € 2,70 )
Acquisto il volume

   

 


I titoli dei testi attualmente disponibili on line
sono accompagnati dall'icona del programma necessario per visualizzarli
Acrobat – File Power Point Power Point –

Per leggere o scaricare i files cliccare sui relativi titoli

Per un funzionamento ottimale i links contenuti nel file Power Point vanno aperti in altra finestra mediante il pulsante destro del mouse



Ore 9 – Inizio lavori

Bruno Osimo - Istituto Superiore Interpreti e Traduttori di Milano
La traduzione totale: spunti per lo sviluppo della traduttologia

Maria Vittoria Calvi - Universitā di Milano
La traduzione nell'insegnamento della lingua e nello studio dei linguaggi specialistici

Elena Liverani - Università di Trento
Gli strumenti del traduttore: dizionari bilingue e monolingue, cartacei e online

Gina Maneri - Istituto Superiore Interpreti e Traduttori di Milano
Internet per il traduttore: risorse e usi del motore di ricerca
File Power Point

Ore 11 – Intervallo

Nuria Pérez - Università di Trento
Panorama de la narrativa espaņola del siglo XX publicada en Italia: algunas conclusiones

Hado Lyria - Traduttrice e direttore di collana editoriale
Traduzione letteraria ed editoria


Ore 14.30: Ripresa lavori dopo la pausa pranzo

Danilo Manera - Università di Milano
Problemi di contestualizzazione linguistico-culturale nelle scelte traduttive

Irina Bajini - Università di Milano
Sfidare le Ande: dilemmi e soluzioni traduttive per l'opera di Arguedas e Scorza

Ore 15,15
Tavola rotonda conclusiva e discussione, con la partecipazione dei docenti dell'Università di Milano
Mariateresa Cattaneo, Mariarosa Scaramuzza, Emilia Perassi e Jesús Sepúlveda