Led On Line
Presentazione - About us
Novita' - What's new
E-Journals
E-books
Lededizioni Home Page Ricerca - Search
Catalogo - Catalogue
Per contattarci - Contacts
Per gli Autori - For the Authors
Statistiche - Statistics
Cookie Policy
Privacy Policy

Middle Management and School Autonomy in Italy: The Case of Teachers as «Instrumental Functions»

Lorena Pirola

Abstract


An autonomous school is a complex community. An organizational structure with different roles or «functions» is required in order to achieve its cultural and educational project, and to provide an answer to social needs. Middle professional workers with organizational, planning and coordination duties are expected to support the work of the head teacher and teachers. This article focuses on the «Instrumental Functions» whose origin can be traced back to «Objective Functions» and «System Figures». It also focuses on the teachers who fulfil these functions and who are identified by them. A historical, political analysis highlights that, unlike other countries, there are no proper middle management roles in Italian schools. In fact, besides teaching, Italian teachers are only assigned temporary functional duties. An exploratory survey underscores the importance of the «Instrumental Functions» and identifies their vulnerability: the fragmentation of resources and high staff turnover. What stands out is the demotivation of teachers in carrying out this role, due to an uncertain institutional framework and the lack of training. The risk is that «Instrumental Functions» are considered to be just like any other extra teaching tasks, with the consequent loss of the unique features of these functions. This article concludes that encouraging this kind of professionalism not only allows the organizational development of schools, but also paves the way for teachers’ professional development.


Keywords


Autonomy; Instrumental functions; Middle management; Organization; Professional development; Autonomia; Funzione Strumentale; Middle management; Organizzazione; Sviluppo professionale

Full Text:

PDF

References


Benadusi, L., & Serpieri, R. (2000). Organizzare la scuola dell’autonomia. Roma: Carocci.

Berlinguer, L. (2001). La scuola nuova. Roma - Bari: Laterza.

Bonazzi, G. (1995). Storia del pensiero organizzativo. Milano: Franco Angeli.

Capaldo, N., & Rondanini, L. (2005). Dirigere scuole. Le funzioni del dirigente scolastico nella società globale. Trento: Erickson.

Calidoni, P. (2009). Nuove professionalità nella scuola: tra funzione e progetto. In B. Weyland (a cura di), Middle management nella scuola. Bisogni e opportunità di formazione nella scuola della provincia di Bolzano (pp. 123-134). Bolzano: Praxis3.

Castoldi, M. (2002). Introduzione. In M. Castoldi (a cura di), Valutare le Funzioni Obiettivo. Un progetto di ricerca-azione on-line (p. 11). Milano: Franco Angeli.

Cerini, G. (2010). Una nuova generazione di dirigenti scolastici? In G. Cerini (a cura di), Il nuovo dirigente scolastico fra leadership e management (pp. 9-17). Rimini: Maggioli.

Dutto, M. G. (2000). La formazione continua degli insegnanti: ieri, oggi, domani. Annali della Pubblica Istruzione, 46(1/2), 31-49.

Fischer, L., Fischer, M. G., & Masuelli, M. (2006). Le figure organizzative emergenti fra gli insegnanti della scuola italiana. Torino: L’Harmattan Italia.

Fumarco, G., Cellerino, N., Tommasina, M. L., & Torta, M. (2006). Una carriera per gli insegnanti? In G. Fumarco (a cura di), Professione docente. Ruoli e competenze. Roma: Carocci Faber.

Lanzalaco, L. (1995). Istituzioni, organizzazioni, potere. Roma: Carocci.

Marczeley, B. (1999). Personalizzare lo sviluppo professionale degli insegnanti. Trento: Erickson.

Mintzberg, H.(1979). The structuring of organizations. Englewood Cliffs: Prentice Hall.

Orsi, M. (2002). Scuola, organizzazione, comunità. Nuovi paradigmi per la scuola dell’autonomia. Brescia: La Scuola.

Orton, J. D., & Weick, K. E. (1990). Loosely coupled systems: A reconceptualization. Academy of Management Review, 15(2), 203-223.

Petrucci, C. (2002). Le funzioni obiettivo: verso un nuovo modello organizzativo. In M. Castoldi (a cura di), Valutare le Funzioni Obiettivo. Un progetto di ricerca-azione on-line (pp. 15-28). Milano: Franco Angeli.

Rosso, G. (2007). Gestire una scuola tramite lo sviluppo di comunità di pratica. In G. Alessandrini (a cura di), Comunità di pratica e società della conoscenza (pp. 200-210). Roma: Carocci.

Schein, E. H. (1985). Organizational culture and leadership. San Francisco: Jossey-Bass.

Selznick, P. (1974). La leadership nelle organizzazioni. Milano: Franco Angeli.

Sergiovanni, T. J. (2000). Costruire comunità nelle scuole. Roma: LAS.

Spinosi, M. (2005). Funzioni Strumentali. In S. Auriemma (a cura di), Repertorio. Dizionario normativo della scuola (pp. 385-390). Napoli: Tecnodid.

Trivellato, P., & Triventi, M. A. (2010). Non solo insegnamento. In A. Cavalli & G. Argentin (a cura di), Gli insegnanti italiani: come cambia il modo di fare scuola. Terza indagine dell’Istituto IARD sulle condizioni di vita e di lavoro nella scuola italiana. Bologna: il Mulino.

Von Bertalanffy, L.(1983). Teoria Generale dei Sistemi: fondamenti, sviluppo, applicazioni. Milano: Mondadori.

Weick, K. E. (1976). Educational organizations as loosely coupled systems. Administrative Science Quarterly, 21, 1-19.

Wenger, E. (2006). Comunità di pratica. Apprendimento, significato e identità. Milano: Raffaello Cortina.

Zan, S. (2011). Le organizzazioni complesse. Logiche d’azione dei sistemi a legame debole. Roma: Carocci.




DOI: https://doi.org/10.7358/ecps-2015-011-piro



 


Journal of Educational, Cultural and Psychological Studies (ECPS)
Registered by Tribunale di Milano (19/05/2010 n. 278)
Online ISSN 2037-7924 - Print ISSN 2037-7932

Research Laboratory on Didactics and Evaluation - Department of Education - "Roma Tre" University


Executive Editor: Gaetano Domenici - Managing  Editor: Valeria Biasci
Editorial Board: Giuditta Alessandrini - Eleftheria Argyropoulou - Massimo Baldacci - Joao Barroso - Richard Bates - Christofer Bezzina - Paolo Bonaiuto - Lucia Boncori - Pietro Boscolo - Sara Bubb  - Carlo Felice Casula - Jean-Émile Charlier - Lucia Chiappetta Cajola - Carmela Covato - Jean-Louis Derouet - Peter Early - Franco Frabboni - Constance Katz - James Levin - Pietro Lucisano  - Roberto Maragliano - Romuald Normand - Michael Osborne - Donatella Palomba - Michele Pellerey - Clotilde Pontecorvo - Vitaly V. Rubtzov - Jaap Scheerens - Noah W. Sobe - Francesco Susi - Giuseppe Spadafora - Pat Thomson
Editorial Staff: Fabio Alivernini - Guido Benvenuto - Anna Maria Ciraci - Massimiliano Fiorucci - Luca Mallia - Massimo Margottini - Giovanni Moretti - Carla Roverselli 
Editorial Secretary:
Nazarena Patrizi